Ott
09
2014

Sogno di una notte…

Anche se l’inverno è ancora lontano, oggi vi riportiamo il sogno di una notte di mezza farzìma:

“Sono davvero giornate magnifiche. Ieri sera prima di coricarmi riassaporavo gli attimi più intensi della mia ultima escursione sulle Dolomiti. Foto che raccolgono distrattamente qualche immagine, un Pelmo illuminato dalla bianca luce autunnale, i pascoli infiniti, un camoscio in lontananza mentre risale più svelto di me il ghiaione.
Solo briciole di un bagaglio di emozioni impregnate ormai nell’anima, troppo grandi per poter essere fermate per sempre in un semplice scatto. Appoggiata la testa sul cuscino mi addormentai all’istante, stanco dalle punte dei piedi fino ai miei occhi socchiusi…

Sognai di camminare in un bosco innevato e silenzioso, ciaspe ai piedi. Ma ecco arrivare quei pazzi dei miei amici, e si fa subito a palle di neve.

04_palleNevevaldizoldo
Scendiamo lungo un morbido versante con gli sci, liberi in un bianco freschissimo. Nel susseguirsi di tempi impalpabili e illogici propri dei sogni, più scendiamo a valle, più viviamo la Val di Zoldo in tutte le vesti invernali. Lo sci nordico e alpino, circondato dai paesaggi dolomitici e dalla loro storia.

E’ già sera, anche nel mio sogno. La mia avventura termina sulle piste illuminate, pronto per cominciare una ciaspolata al chiaro di luna, per poi finire ad assaporare i piatti della tradizione.

piatto_zoldo
Mi ha svegliato soltanto il lunedì, il weekend finito, la vita frenetica che ricomincia. La sveglia che ha suonato stonando nel bel mezzo della mia ciaspolata immaginaria. Pazienza, dovrò aspettare il prossimo inverno per godermi tutta la neve della Val di Zoldo!”
Un sognatore

E tu? Sei in attesa di scoprire l’inverno in Val di Zoldo? Visita il sito www.valdizoldo.net

TAGS: , , , ,

Ti è piaciuto questo post?
Iscriviti per ricevere tutti i nuovi post nella tua casella di posta.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.