Lug
10
2014

Gelatiamo: l’arte del gelato tra Pelmo e Civetta

Gelatiamo mangiandoci un buonissimo gelato artigianale?
Si può rifiutare un così goloso appuntamento?
NO, e allora andiamo in Val di Zoldo!

Gelatiamo è l’appuntamento per chi ama il gelato….per chi ama mangiarlo, gustarlo, imparare qualcosa di nuovo, divertirsi… per chi ama farlo!!! E’ infatti la festa nata per festeggiare il gelato artigianale, che i gelatieri di Zoldo e Cadore hanno esportato in tutto il mondo in modo così egregio da essere riconosciuti da tutti Maestri gelatieri. E quindi occasione anche per festeggiare loro.

E’ anche l’appuntamento imperdibile per chi poi vuole imparare come si faceva una volta il gelato. I Maestri Gelatieri infatti durante la manifestazione intrattengono adulti e piccini con la filiera del gelato. Partendo dalle materie prime, passo dopo passo, si segue come avveniva la cottura della miscela, la sua mantecazione e ancor più affascinante come venivano preparate le vecchie macchine per la preparazione del gelato con sale e ghiaccio.

gelato 4blog

Tra un gelato e un altro i più piccini possono giocare e costruire sempre nuove invenzioni durante il laboratorio creativo dedicato al gelato diretto da  Vincenzina Dorigo Orio e gli adulti cimentarsi nella “sfida a palline… di gelato”.

Ma ora silenzio! Concentrazione! Attenzione! è il momento del World Guinnes Record! … con il fiato sospeso facciamo il tifo per Dimitri Panciera, quante palline di gelato riuscirà quest’anno a incolonnare una dopo l’altra su un normalissimo cono? Dimitri già detiene il record dal 2013, dopo che dall’America glielo avevano portato via nel 2012. L’anno successivo ha dimostrato la sua bravura con 85 palline su cono, quest’anno cosa ci dovremmo aspettare? più di 100???

Guinness World Records

Guinness World Records

Venite grandi e piccini a scoprirlo con noi a Dont, a Gelatiamo, un modo diverso per trascorrere le vacanze nelle dolomiti di Zoldo!

TAGS: , , , ,

Ti è piaciuto questo post?
Iscriviti per ricevere tutti i nuovi post nella tua casella di posta.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.